La filiale francese di Ikea e uno dei suoi ex presidenti sono stati condannati oggi a un milione di euro di multa e a pene detentive con la condizionale per aver fatto spiare diverse centinaia di dipendenti fra il 2009 e il 2012.

Il tribunale di Versailles li ha riconosciuti colpevoli di “ricettazione di dati personali in modo fraudolento”, condannandoli però a pene meno pesanti di quelle richieste dall’accusa, escludendo in particolare l’imputazione più grave, la “sorveglianza di massa”. 

(Articolo da https://www.ansa.it/sito/notizie/mondo/2021/06/15/multa-da-1-milione-a-ikea-in-francia-per-aver-fatto-spiare-i-dipendenti_7c0e437c-d525-4fa9-a68f-cb1415255f24.html)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.