Una iniziativa importante e allo stesso tempo solidale e utile quella messa in piedi dalla Regione Emilia Romagna dal titolo “Un decoder a domicilio”. Infatti, grazie all’accordo con il Ministero dello Sviluppo e con Poste Italiane, sarà possibile consegnare direttamente a casa, un decoder compatibile con la nuova tecnologia, fino ad esaurimento delle risorse disponibili. L’offerta è riservata a tutti i cittadini di età pari o superiore ai 70 anni, con pensione non superiore a 20.000 euro annui, intestatari del Canone RAI, oppure esentati dal pagamento. L’iniziativa nasce grazia anche alle risorse destinate ai Bonus TV; infatti, sono state ulteriormente rifinanziate con 68 milioni di euro ed è stata introdotta una nuova agevolazione (convenzione tra Ministero dello Sviluppo economico e Poste Italiane)

COME FUNZIONA? – Il decoder viene consegnato su appuntamento, direttamente a casa, dal postino di Poste Italiane e l’appuntamento può essere pianificato in tre modi:
1. Recandosi in uno degli uffici postali presenti in tutta Italia
2. Chiamando il numero gratuito 800 776 883 (lun.-ven. 10-18)
3. Cliccando questo sul link www.prenotazionedecodertv.it/booking/
All’atto di prenotazione sono indispensabili il codice fiscale e la tessera sanitaria/documento di identità in corso di validità del richiedente. Se necessario, chiamando il n. 800 776 883 l’utente potrà ricevere assistenza telefonica nell’installazione e nella configurazione del decoder.

Una aspetto da sottolineare è che non possono beneficiare della consegna gratuita del decoder i cittadini che, pur essendo in possesso dei requisiti richiesti, abbiano già usufruito del Bonus TV- decoder (contributo fino a 30 Euro per l’acquisto di un decoder Tv digitale destinato ai pensionati con ISEE inferiore ai 20 mila Euro). L’agevolazione è invece cumulabile con il Bonus TV rottamazione (sconto del 20% fino a 100 Euro sull’acquisto di un nuovo televisore rottamandone uno obsoleto), anche se è già stato erogato o nel caso si intenda richiederlo successivamente. L’operazione è cominciata a metà aprile 2022 e lo stanziamento a bilancio prevede 68 milioni di Euro ad integrare i bonus esistenti, Fino ad esaurimento dei fondi.

MG

“Spesa finanziata nell’ambito della Legge n.388/2000, art. 148 – Iniziative delle Regioni a vantaggio dei consumatori – D.M. 10 Agosto 2020 art.8 – D.D. 23/11/2021 – delibera n. 205 Regione Emilia Romagna del 21/02/2022 n.9 “.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.