Le famiglie italiane, oggi, vivono in una situazione drammatica, molte madri e molti padri si trovano a dover scegliere se pagare le bollette o fare la spesa; ci aspettavamo dal governo qualcosa di più! Pur tuttavia si ravvisa una nota positiva grazie anche alle nostre sollecitazioni per i vecchi bonus con l’ampliamento fino a 15 mila euro di ISEE.

Il bonus viene erogato sia ai clienti che hanno aderito a un’offerta sul mercato libero sia a quelli serviti in maggior tutela.

Dal 1° gennaio 2021 (come previsto dal decreto-legge 26 ottobre 2019 n. 124, convertito con modificazioni dalla legge 19 dicembre 2019, n. 157), per ottenere il bonus per disagio economico è sufficiente presentare ogni anno la Dichiarazione Sostitutiva Unica (DSU) al fine di attestare la situazione reddituale (ISEE).

Per accedere al bonus per disagio economico, uno dei componenti del nucleo familiare ISEE deve risultare intestatario di un contratto di fornitura elettrica con tariffa per usi domestici; inoltre deve appartenere ad una delle seguenti categorie:
* nucleo familiare con indicatore ISEE non superiore a 15.000 euro;
* nucleo familiare con almeno 4 figli a carico (famiglia numerosa) e indicatore ISEE non superiore a 20.000 euro;
* nucleo familiare titolare di Reddito/Pensione di cittadinanza.

PER MAGGIORI INFORMAZIONI VIENI IN UNA DELLE NOSTRE SEDI ADOC, CI TROVIAMO SU TUTTO IL TERRITORIO NAZIONALE.
Trova la sede più vicina su www.adocnazionale.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *